LOADING

Type to search

Notizie Principali Officina Tesauro Top News

I nostri auguri senza molta enfasi

Share
La circostanza degli auguri natalizi si presta poco alle critiche del sistema, anche quando sono giuste e sacrosante ma, benché striminzito, un consuntivo dell’anno che se ne andrà assieme alle festività bisogna pur farlo, anche se inizialmente non trovavamo il modo per esprimere il nostro pensiero su quanto di assurdo e doloroso è accaduto quest’anno, senza incupire ancor di più gli italiani proprio a Natale
– *Mario Tesauro –

Lo confesso, questo Natale non avevo una gran voglia di fare gli auguri, anzi non li volevo proprio fare: me lo impediva il ricordo degli oltre 70. 000 italiani morti, in appena dieci mesi, per il Covid-19 e delle loro famiglie alle quali deve andare, in questi giorni di tristezza, il nostro sentimento di affetto e di solidarietà.

Mi rendo conto che la circostanza degli auguri natalizi si presti poco alle critiche del sistema, anche quando sono giuste e sacrosante ma, benché striminzito, un consuntivo dell’anno che se ne andrà assieme alle festività bisogna pur farlo, anche se inizialmente non trovavo il modo per esprimere il mio pensiero su quanto di assurdo e doloroso è accaduto quest’anno, senza incupire ancor di più gli italiani proprio a Natale. Per fortuna su “Il Rullo” non ci siamo soltanto noi, che solitamente lavoriamo con i sistemi informatici e con le parole, ma anche Donato Tesauro (mio padre) che, ragionando per immagini come fanno gli artisti, mi ha risolto il problema riuscendo a rappresentare – in una sola immagine! – gli ultimi dodici mesi di un Paese che, oramai, è giunto al limite dello sfinimento, e la sua classe dirigente nell’anticamera dei disturbi mentali. Chissà, magari riuscirò anche a strapparvi un sorriso a denti stretti con questa vignetta.

Non aggiungo altro, dunque, se non l’augurio di arrivare al 31 dicembre senza ulteriori preoccupazioni, e d’iniziare un nuovo anno che sia anche solo un po’ meglio di quello che sta per terminare. E, in verità, penso che non ci vorrà un grande sforzo al 2021 per essere migliore del 2020.

Con questo auspicio, cari amici, ringrazio il creatore e responsabile del blog per la fiducia accordatami, i diversi collaboratori, e voi che ci avete seguito per un anno in un numero a dir poco lusinghiero: vi abbraccio tutti con gratitudine e affetto.

* Direttore del blog “Il Rullo”

Potrebbe interessarti anche Il 2021 sarà l’anno che farà per davvero arrabbiare gli italiani?

Tags:

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Next Up