LOADING

Type to search

Le ruote piccole del Motor Day di Gallarate

Territorio

Le ruote piccole del Motor Day di Gallarate

Share

La prima cosa che hanno appreso i ragazzini delle 40 cc è che non si sale sulle moto se non in un contesto sportivo a loro dedicato e, soprattutto, assistiti da personale qualificato ad ogni livello

***

Dal 30 giugno al 1° luglio, al Rione Moriggia di Gallarate, è andato in scena l’annuale Motor Day come sempre organizzato dal Centro sportivo educativo e dalla prestigiosa, antica associazione Historic M.C., con il patrocinio dell’Assessorato allo Sport.

I centaurini...2

I “centaurini”

Alla kermesse gallaratese delle due ruote hanno partecipato moto di ogni tipo ed epoca, in quella che – come informava la locandina della manifestazione – è stata la festa gli appassionati motociclisti con un preciso obiettivo collaterale: educare ad una guida sicura giovani e non giovani, addirittura i bambini.

A tale scopo, animatori l’ex pugile Luca Tanda, Flavio Re, Mattia Scottini con i rispettivi figlioletti e il meccanico Mattia Trevisan, è stato tirato su un piccolo circuito con funzioni didattiche dove, oltre ad un sano antagonismo, ai ragazzi in moto è stato insegnato come si circola sulle strade, insomma il gioco si è sposato con la pedagogia stradale.

Le minimoto utilizzate nella circostanza sono state due Polini e una GRC da 40 cc. I ragazzi che hanno fatto contemporaneamente da allievi e “centaurini” sono stati Simone e Alessio Tanda, Nicolò Re e Cecilia Scottini, i quali nella circostanza la prima cosa che hanno appreso è che non si sale su di una moto se non in un contesto sportivo idoneo e assistiti da personale qualificato.

Chissà se tra loro sonnecchia già l’emulo di Giacomo Agostini e/o di Maria Herrera.

Nella foto grande: Simone Tanda

Manifesto dell'evento

Tags:

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Next Up