LOADING

Type to search

Notizie Principali Top News

Perché siamo con Giorgia Meloni

Share
In un uomo che da sempre esibisce sensibilità e rispetto per tutte le cause nobili dell’ultimo mezzo secolo, dalla parità di genere al femminicidio, dall’immigrazione all’integrazione razziale, non s’intravede neppure un barlume spirito democratico e di coerenza se poi vilipende una donna soltanto perché questa non ha l’avvenenza di Monica Bellucci e, quel che è peggio, perché non la pensa come lui in campo politico
***

Il fotografo Oliviero Toscani, intervenendo su Radio24, ha dichiarato che la presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, è «Ritardata. È brutta e volgare, mi dà fastidio la sua estetica».

A questo punto temiamo sia fatica vana suggerire a Toscani quel riguardo che si deve a tutte le persone, in particolare alle donne, a prescindere dal ruolo che esse occupano. Un riguardo che, in egual misura, si accorda all’addetta alle pulizie ed alla regina d’Inghilterra. Almeno questo ci suggeriscono il buonsenso e quello spirito egalitario ai quali tutti dovremmo ispirarci.

Giorgia Meloni

Giorgia Meloni mentre alla Camera riceve un gesto di tenerezza da parte di Laura Boldrini, la sua più acerrima avversaria politica (foto Oggi)

Peraltro, non intravediamo autentico rispetto per le donne e coerenza di passabile spessore in un uomo che, da sempre, esibisce sensibilità e rispetto per le tutte le cause nobili dell’ultimo mezzo secolo, dalla parità di genere al femminicidio, dall’immigrazione all’integrazione razziale, e poi vilipende una donna soltanto perché questa non ha l’avvenenza di Monica Bellucci e, quel che è peggio, perché non la pensa come lui. Insomma, la Meloni non piace a Toscani perché è un fenotipo non rispondente ai suoi canoni estetici, che speriamo di vero cuore non s’ispirino al Mein Kampf.

Strana gente quella della sinistra italiana (Toscani è tesserato Pd…), sempre pronta a trovare la pagliuzza fascista nei comportamenti degli altri e mai in quelli propri, anche quando sono comportamenti degni di ideologie aberranti.

Pertanto, a prescindere dalla rispettiva visione politica, siamo con la signora Giorgia Meloni, senza se e senza ma.

Ovviamente non ci aspettiamo che facciano la medesima cosa tutti gli avversari politici della signora in questione, i maître a penser, gli intellettuali e quelli che ci gonfiano le… tasche ogni giorno con i sermoncini sulla loro purezza democratica e sull’intolleranza. Quella degli altri.

Tags:

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Next Up