LOADING

Type to search

Territorio Top News

Samarate, la partenza non unitaria del centrodestra

Share
Vito Monti e gli altri candidati del raggruppamento Uniti per Samarate hanno invitato la Lega e Forza Italia a trovare un minimo di sintesi per non frammentare il progetto di centrodestra che si afferma soltanto quando resta unito, vale a dire quando non viene spacchettato per incomprensibili calcoli politici e magari anche per antipatie personali
***

Oggi pomeriggio a Samarate, il neo-raggruppamento di centrodestra Uniti per Samarate ha presentato i propri candidati nella persona di Vito Monti assessore uscente, di Giorgio Giuriola e di Roberto Forastiero. Nella circostanza i tre candidati hanno sintetizzato il programma operativo del nuovo soggetto politico samaratese che, per dirla in breve, è incentrato sulle tre “S” come dire salute, sicurezza e scuola, con un’attenzione particolare per gli anziani.

Un momento della conferenza stampa di questo pomeriggio a Samarate

Mentre assieme agli altri candidati proseguiva nell’illustrazione delle cose da farsi in caso di buona riuscita elettorale, il professor Monti ha avuto parole di rammarico per il fatto che, a livello provinciale, la Lega e Forza Italia non siano ancora riusciti a trovare un punto di coesione per la costituzione di un polo di centrodestra. A tal proposito, e contrariamente a quanto era stato preannunciato, all’incontro di oggi era vistosamente assente il candidato della Lega e, chissà, magari anche del polo di centrodestra prossimo futuro, Enrico Puricelli.

Perdurando, però, l’attuale situazione, in vista delle prossime elezioni amministrative di Samarate, Forza Italia potrebbe anche trasmutarsi in una lista civica danneggiando, alla fine, proprio quel polo di centrodestra nel quale si colloca idealmente (ammesso che questo avverbio abbia ancora significato per qualcuno a Varese…), perciò Monti, Giuriola e Forastiero hanno terminato invitando, ancora una volta caldamente, le altre parti in causa del centrodestra a trovare un minimo di sintesi per non frammentare il progetto che esce vincente soltanto dove si propone in modo unitario.

Tags:

You Might also Like

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Related Stories

Next Up