LOADING

Type to search

“So what?” (Embè?)

Analysis

“So what?” (Embè?)

Share
Ovvero a che servono i contenuti dell’informazione mainstream
By Cybergeppetto

Fedele al motto della rubrica di questo articolo, oggi mi sono accostato devotamente all’ascolto di un telegiornale per evitare di gioire troppo ed ho scoperto che la notizia più importante del giorno è l’uscita di un film di Hollywood contro Trump. Io, che devo proprio essere cattivo, ho pensato che se gli americani se lo sono eletto sono affari loro. Però io sono così ulteriormente cattivo da pensare che se i media di tutto l’Occidente sparano a palle incatenate sul Potus (President Of The United States), evidentemente non piace ai liberal che volevano Hillary Clinton a pascolare i radical chic statunitensi. Se il presidente Maduro ha distrutto il Venezuela e nessuno ne parla, ci sarà una qualche ragione simile.

Un americano al quale si chiedesse se Mattarella è un buon presidente, probabilmente risponderebbe :”Mattarella? So what?” (Mattarella? Embè?).

Il telegiornale è quindi passato a parlare di politica e qui ho capito che il nostro problema principale è relativo all’eventuale rispetto del rapporto deficit/Pil previsto dalle normative della burocrazia europea. Io, che sono assolutamente perfido, ho pensato che non me ne frega niente e vorrei sapere dalla politica quali servizi intende fornirmi con i soldi che io gli do, ma da tempo immemorabile di questo non c’è traccia nel dibattito politico. Se uno spende bene i soldi, magari non fa nemmeno il deficit. Sarebbe come dire :”Deficit? So what?”.

A questo punto l’informazione nazionale mi ha reso edotto del fatto che la Società Autostrade ha presentato un progetto di demolizione del ponte distrutto e di ricostruzione dello stesso. Io, che sono sempre più riprovevole, ho pensato che a me interessa solo quando il nuovo ponte sarà operativo, mentre mi pare evidente che colui che doveva tenere in efficienza un bene della collettività e non l’ha fatto, non è persona degna del mio interesse. Se qualcuno di voi dovesse dirmi che bisogna aspettare l’iter giudiziario, probabilmente io risponderei :”Autostrade? So What?”

Si potrebbe andare avanti all’infinito, ma evidentemente il mio atteggiamento verso la verità rivelata dai media mainstream è intollerabilmente scettico, queste sono scelte che nella vita si sono sempre rivelate nefaste.

Nelle repubbliche che si sono succedute fino ad ora, se credevi ai media potevi:

  • avere un posto di lavoro in un ministero, in un’amministrazione locale, in una mitica azienda partecipata comunale, all’Alitalia o alle Ferrovie;
  • sperare in un incarico di consulenza, magari al governo centrale, ma anche nelle amministrazioni periferiche o nelle sempre mitiche aziende partecipate locali;
  • vendere dei libri insulsi che qualcuno si sarebbe comprato per dovere di partito, anche se magari non li avrebbe mai letti;
  • fare un film impegnato, magari per modificare la morale sessuale degli italiani che negli anni sessanta erano così repressi che si dovevano liberare dai falsi moralismi, non come ai nostri tempi in cui le ossessioni sessuali sono notevolmente aumentate.

Insomma, se non avete trovato lavoro sinora vuol dire che non credete al verbo professato dall’intellighentzia che tutto sa e niente capisce.

Sapete che vi dico? Ora che ho capito tutto, mentre voi continuate a dire “Embè?”, che assomiglia a “Chissene Fotte!” (Who cares!) o, peggio, a “Me ne frego!” (I don’t care!), io vado a mettere un like a qualche politico immigrazionista, magari ci scappa una consulenza, vediamo se dopo il 4 marzo è cambiato qualcosa…

Tags:

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Next Up